giovedì 21 aprile 2016

Nuove uscite aprile 2016

     Ovvero, cosa ha attirato la mia attenzione in questo mese xD

Buonsalve carissimi :)
Vi avviso che per certi versi sto cambiando genere di lettura, sono molto più indirizzata verso romanzi più complessi (infatti un giorno di questi vorrei fare un post dedicato ad una parte di questa mia nuova passione). Continuo ad apprezzare moltissimo fantasy e in generale gli YA, ma sono molto molto più selettiva e attenta a quello che leggo.
Queste che vi mostro sono solo alcune uscite che hanno attirato la mia attenzione, sicuramente ce ne saranno tantissime altre che mi sono sfuggite, e sicuramente quelle che vi presento oggi non attireranno molta attenzione perché sono fuori dai gusti della maggior parte dei miei follower...va beh, spero potranno interessare a qualcuno oltre che a me xD

La moglie l’ha lasciato per un filosofo francese, al giornale gli affidano incarichi sempre più meschini; Tagliaferro ha bisogno di una spalla amica. La trova, inaspettatamente, al Centro di salute mentale Villachiara. Entrato per una noiosissima intervista al direttore, infarcita di ‘neuroni pseudounipolari’ e ‘onde depolarizzatrici’, in sala d’aspetto incontra Henry, un matto che subito lo incanta con le sue storie. Tagliaferro torna a trovarlo, ben presto si affeziona e trascorre con lui le sue ore migliori, immersi in conversazioni senza fine. Anche la svolta nel loro rapporto è inaspettata. Un giorno Henry gli rivela di non essere un paziente come un altro, bensì un agente segreto vittima di un complotto. La sua missione è recuperare il Registro-01, il più importante documento nella storia dell’umanità. Il discorso, già di per sé sinistro, suona ancora più allarmante in manicomio, ma Tagliaferro non ha più molto da perdere e decide di dargli un’occasione, nella remota speranza di ricavarci uno scoop. Aiuta Henry a fuggire e insieme, a bordo di una Panda malandata, raggiungono la capitale, dove la contessina Kosinceva darà una grande festa. La contessina ha in mano informazioni cruciali sul Registro-01 e Henry non vede l’ora di trovarsi a tu per tu con lei.

28 aprile 2016. 240 pagine. 15.00 € 


«Quelli di Edna O’Brien sono i racconti piú belli e dolenti che siano mai stati scritti». Alice Munro

Una raccolta di gemme: storie d’amore, di formazione, di rapporti complicati tra figlie e madri. Storie di donne che si aprono alla vita e non temono i sentimenti piú in- tensi: l’ossessione, la delusione, la disperazione. In queste storie, scritte tra il 1968 e il 2011 e scelte dalla stessa O’Brien, campeggia, inimitabile, la voce di una grandissima autrice del nostro tempo.

26 aprile 2016. 400 pagine. 18.50 €










È il 1968 e l’America è attraversata da conflitti che non aveva mai conosciuto prima. La guerra del Vietnam, gli omicidi di Robert Kennedy e Martin Luther King, la crisi del Partito Democratico sembrano aprire uno spazio nuovo per la contestazione giovanile e i movimenti sociali. James Simon Kunen è iscritto alla Columbia University di New York; un ragazzo come tanti, che si ritrova catapultato all’improvviso nel vivo della protesta studentesca e inizia quasi per gioco a tenere un diario dell’occupazione dell’università. Armato soltanto del suo idealismo e della sua curiosità, Kunen dà vita a una cronaca puntuale dei sit-in e dei pestaggi della polizia: un tentativo lucido di decifrare il mondo degli adulti, alternando riflessioni coraggiose, spesso dure – e ancora attualissime a distanza di quasi mezzo secolo – con divertenti digressioni personali sull’amore, la musica, lo sport, i viaggi, che hanno il sapore del vero e proprio romanzo di formazione. Tradotto oggi per la prima volta in italiano, Fragole e sangue è un classico della controcultura giovanile americana, da cui il regista Stuart Hagmann ha tratto nel 1970 il celebre film omonimo (Premio della giuria al 23° Festival di Cannes).

Aprile 2016.  220 pagine. 16.50 €



I protagonisti di questo libro sono, con nomi diversi, tre personaggi fuori scala dell'antropologia novecentesca: Margaret Mead, Reo Fortune e Gregory Bateson. La scenografia sono le misere capanne dei tre sulle sponde del fiume Sepik, a Papua, quel mondo separato di acque rosa e cieli verdi che ancora oggi non compare sui nostri gps, e che negli anni Trenta era, molto semplicemente, l'Ignoto. L'azione coincide col lavoro sul campo del trio, in ciò che aveva di lievemente comico (la corsa ad accaparrarsi la tribù più esotica, o più interessante da studiare) e in ciò che conteneva, invece, di esaltante (la nascita, dal vivo, di molte delle idee che continuiamo a usare, nel tentativo di conoscere ciò che è altro da noi). E la corrente sotterranea che a poco a poco innalza la temperatura di quella prossimità concitata e febbrile è, come in fondo non si poteva prevedere, una grande e lacerante passione amorosa. 

14 aprile 2016. 242 pagine. 19.00 € 







Dai finestrini di una macchina, ai bordi delle leggendarie highways, una terra selvaggia e arcaica sfila sotto la linea dell’orizzonte. È l’America. Non quella nevrotica delle metropoli – con i suoi edifici vertiginosi, le sue leggi, il suo galateo urbano – ma quella rude e polverosa delle periferie del mondo, dove l’unica regola è dettata da un primitivo spirito di sopraffazione. Qui l’uomo discende direttamente dalla pietra e dai peyote, dalla scorza dura degli arbusti secolari. Di tanto in tanto – lungo i chilometri d’asfalto – in una vecchia baracca, in un recinto, in un motel, si mettono in scena le rappresentazioni rituali di un mondo impenetrabile e violento: bestie scuoiate, ceffi piegati dalla fatica del lavoro, vecchi fantasmi che riportano alla memoria i traumi d’infanzie sanguinose. Motel Chronicles raccoglie frammenti autobiografici e allucinazioni, poesie e fotografie, riferimenti a film e canzoni che hanno segnato l’immaginario collettivo, dando vita a un’opera in grado di trattenere, nelle sue parole, alcune delle suggestioni più significative della cultura occidentale. Geniale interprete del cinema e del teatro contemporaneo, Sam Shepard torna a visitare i luoghi cruciali della sua vita ed esaurisce, con una scrittura irrequieta, i registri linguistici più veri di un popolo difficile e variegato.

24 marzo 2016. 201 pagine. 19.00 €


Molti di voi si renderanno conto, guardando i libri che vi ho presentato, del cambiamento di rotta che ho avuto come lettrice...questo cambiamento è in atto proprio in questo periodo, diciamo che sto finendo di trovare la vera identità che ho come lettrice. Ci tengo a precisare che non ho abbandonato il fantasy e i suoi derivati, semplicemente in questo post ho voluto presentarvi questi libri, che sicuramente saranno apparsi in meno blog in confronto a tante altre anteprime.
Spero di essere riuscita ad incuriosirvi almeno con un titolo e spero mi lascerete le vostre impressioni nei commenti.

sabato 16 aprile 2016

What the Hell Reading Challenge

Buongiorno carissimi lettori, come state? Spero stiate passando un buon weekend. Io oggi sono a casa tutto il giorno da sola con il mio principino che ultimamente ha la mammite 24 ore su 24 °_°
Questo post - come avrete notato dal titolo - è dedicato ad una challenge che ho deciso di intraprendere insieme a Veronica (SHE WAS IN WONDERLAND). Tutte e due non avevamo particolare voglia di iscriverci alle innumerevoli challenge in giro per i blog - ed io avevo anche poco tempo - così abbiamo pensato di idearne una insieme su misura per noi due.
Così è nata la What the Hell (termine coniato da Veronica xD) con obiettivi mirati ad espandere e migliorare la qualità e le letture in generale sia mie che di Vero; io ho cercato di mettere obiettivi che la mettessero alla prova, per farle provare qualcosa di nuovo e lei ha cercato di fare lo stesso con me.
Non ci siamo dati troppi obiettivi per evitare di appesantirci e di sentirci obbligate o oppresse da questa challenge. 15 obiettivi obbligatori annuali, 5 obiettivi obbligatori e mensili e, per finire, 3 obiettivi extra facoltativi.
Ovviamente la challenge è partita all'inizio dell'anno, ma per ovvi motivi io riesco a parlarvene solo ora. Vi mostrerò anche gli obiettivi che ho già portato a termine e pensavo tra qualche settimana di fare un piccolo recap delle letture fatte per questa challenge, scrivendo per ogni libro due righe di pensiero. Che ne dite?
Stavo per dimenticarmi -.- anche Vero ha parlato della nostra challenge QUI e spero che anche lei deciderà di fare un recap prima di portare a termine tutti gli obiettivi...ne parleremo in privato u.u


OBIETTIVI ANNUALI
[✓] Un libro in cui i personaggi hanno abilità particolari (Spell Bound di Rachel Hawkins)
[✓] Un libro con una cover blu (Shatter me di Tahereh Mafi)
[✓] Un libro di magia (Harry Potter. La camera dei segreti di J.K. Rowling)
[  ] Un retelling
[  ] Un libro di un autore che vorresti provare da tempo
[  ] Il seguito della tua serie preferita
[✓] Un libro che possiedi ma che non hai mai letto (Il tuo meraviglioso silenzio di Katja Millay)
[✓] Un libro con animali fantastici (La chimera di Praga di Laini Taylor)
[✓] Un libro che hai sempre voluto leggere (Hugo & Rose di Bridget Foley)
[  ] Un fantasy
[  ] Una distopia/science-fiction
[  ] Un libro che ti hanno consigliato
[✓] Il seguito di una serie che hai iniziato (Il bacio dell'ombra di Richelle Mead)
[✓] Un libro ambientato in Europa (Il ritorno di Diana Gabaldon)
[  ] Un libro pubblicato nel tuo anno di nascita

OBIETTIVI MENSILI
[✓] Febbraio: un classico (Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll)
[✓] Primavera: un libro di una serie appartenente ad un ciclo (Percy Jackson 1 di Rick Riordan)
[  ] Estate: un libro in inglese
[  ] Autunno: un libro da cui hanno tratto un film/serie tv (e poi guardalo con qualcuno)
[  ] Inverno: graphic novel

OBIETTIVI EXTRA
[  ] Una storia d'amore
[  ] Un libro scelto da Vera
[  ] Una raccolta di fiabe a Davide


Non sono proprio a buon punto, ma tenendo conto del poco tempo che ho per leggere, posso ritenermi soddisfatta. Sono certa di riuscire a finire la challenge entro l'anno. Sicuramente Veronica è moooooolto più avanti di me, ma lei va come un treno in corsa, io invece dopo la nascita di Davide mi sono trasformata in una lumachina nella lettura.
Per alcuni obiettivi non ancora portati a termine ho già in mente il libro da leggere, così almeno non devo impazzire all'ultimo per trovare i libri.
Se avete voglia di consigliarmi qualcosa per gli obiettivi che mi mancano, fate pure, anzi....mi farebbe tanto piacere :)
E se volete esprimervi sulle letture che ho portato a termine e in generale sugli obiettivi che ha scelto Vero per me, fate pure.
Aspetto i vostri commenti e come ho già detto poco sopra, credo che tra qualche tempo farò una specie di recap delle letture fatte per la challenge, sempre se può interessarvi :)

mercoledì 13 aprile 2016

Splendi più che puoi di Sara Rattaro

Buon pomeriggio lettori. Non trovo le parole per ringraziare tutti voi per l'accoglienza che mi avete riservato, ogni volta che arrivava un commento mi venivano gli occhi lucidi, perché non pensavo assolutamente di poter avere ancora così tanto seguito e così tante persone felici di rileggermi. Grazie dal profondo del cuore. Prometto che risponderò a tutti perché ci tengo tanto!

Oggi è il PRIMO VERO POST del blog dopo la riapertura :) Inizio con la recensione di un libro di recente uscita, di un'autrice che adoro, ma che questa volta ha faticato a soddisfarmi.
Spero di avere ancora la VOCE giusta per potervi parlare di libri in modo un po' più approfondito in confronto alle mie mini-recensioni di Goodreads.
Ah, vi lascio un piccolo avviso, chiamiamolo così. Per ora cerco di mantenere lo stesso stile per le recensioni, ma non so se riuscirò a continuare in questo modo. Perché, curare la grafica e l'impaginazione in questo modo mi porta via del tempo, anche cercare immagini...dunque vedrò, se riesco a ritagliarmi abbastanza tempo continuerò in questo modo, altrimenti il post diventerà molto più essenziale e minimal, anche se a malincuore.

Trama: L'amore non chiede il permesso. Arriva all'improvviso. Travolge ogni cosa al suo passaggio e trascina in un sogno. Così è stato per Emma, quando per la prima volta ha incontrato Marco che da subito ha capito come prendersi cura di lei. Tutto con lui è perfette. Ma arriva sempre il momento del risveglio. Perché Marco la ricopre di attenzioni sempre più insistenti. Marco ha continui sbalzi d'umore. Troppi. Marco non riesce a trattenere la sua gelosia. Che diventa ossessione. Emma all'inizio asseconda le sue richieste credendo siano solo gesti amorevoli. Eppure non è mai abbastanza. Ogni occasione è buona per allontanare da lei i suoi amici, i suoi genitori, tutto il suo mondo. Emma scopre che quello che si chiama amore a volte non lo è. Può vestire maschere diverse. Può far male, ferire, umiliare. Può far sentire l'altra persona debole e indifesa. Emma non riconosce più l'uomo accanto a lei. Non sa più chi sia. E non sa come riprendere in mano la propria vita. Come nascondere a sé stessa e agli altri quei segni blu sulla sua pelle che nessuna carezza può più risanare. Fino a quando nasce sua figlia, e il sorriso della piccola Martina che cresce le dà il coraggio di cambiare il suo destino. Di dire basta. Di affrontare la verità. Una verità difficile da accettare, da cui si può solo fuggire. Ma il cuore, anche se è spezzato, ferito, tormentato, sa sempre come tornare a volare. Come tornare a risplendere. Più forte che può.

Rating:

venerdì 8 aprile 2016

Bentornata - forse - Alessia!

Buonasera/notte e ben ritrovati carissimi lettori. Sono esattamente (o quasi) otto mesi che non scrivo niente sul blog, l'ultimo post risale al 7 agosto...quel post dove vi salutavo e dove speravo sarei potuta tornare presto insieme a voi.
Sono emozionata, felice, impaurita, impanicata, insicura...nonostante questo mio angolino fatto crescere solo con le mie forze, ora mi sento leggermente estranea, forse proprio perché mi sembra di non essere più in grado di scrivere di libri e di riuscire ad intrattenervi nel modo giusto.
Fatto sta che mi sudano le mani, ho gli occhi lucidi e le palpitazioni e spero arriverò in fondo a questo post e riuscirò a pubblicarlo, e spero di arrivarci ancora con la mia sanità mentale O.o


In questi otto mesi non ho quasi avuto tempo di pensare a voi e al mio blog, il mio piccolo principe pestifero (Davide) occupa ogni momento della mia giornata, aggiungiamoci anche la principessa adolescente (Vera), il marito e il cane e capirete quanto possa essere complicato trovare cinque minuti anche solo per pensare al blog xD In questi mesi ho continuato a leggere, moooooolto più lentamente del solito, ho continuato a scrivere piccole recensioni che pubblicavo su Goodreads e Facebook, e alcune volte ho anche pensato che non sarei più tornata sul blog e in generale nella blogosfera. Invece eccomi qui, tremolante e insicura, ma ci sono!
Nelle ultime due settimane ho iniziato a riflettere e a pensare più spesso a questo mio angolino, sentivo la voglia e il bisogno di tornare a scrivere qualcosa, ma trovare il tempo era ed è molto difficile, così i giorni continuavano a passare e arrivavo a sera che mi dimenticavo completamente di voler provare a scrivere un post.
L'altro giorno mi sono presa 15 minuti per aggiornare una pagina del blog (una di quelle che viene guardata meno, ma a cui tengo di più): il Libro del Mese. Un minuscolo passo che mi ha aiutato a capire ancora meglio quanto mi mancasse Il profumo dei libri.
Complice una scommessa/promessa fatta ad una casa editrice, oggi ho deciso che era il momento di tornare. Lo faccio così, in sordina, ad un orario assurdo....senza dire niente a nessuno (o quasi, un paio di amiche lo sapevano xD), sperando di ritrovare qualcuno qui che ha ancora voglia di leggermi e che è felice di rivedermi :)


Ci tengo subito a precisare che questo blog sarà molto diverso da com'era prima. Il cambiamento maggiore e che, diciamo, raggruppa un po' tutto è che il blog non avrà più date di scadenza o impegni troppo pressanti. Scriverò semplicemente di libri, lo farò quando potrò e come vorrò. Non esisteranno più le rubriche, se avrò voglia di parlare delle mie entrate cartacee del mese, ad esempio, ne parlerò quando avrò tempo di farlo, senza però mettermi a fare titoli tipo "Shopping books #...", no, questo scordatevelo perché credo proprio non lo vedrete più. Così come non vedrete più le mie recensioni chilometriche, infatti in questi mesi ho imparato ad essere un po' più incisiva nell'esporre i miei pensieri...in realtà spero di non esserlo diventata troppo. In base al tempo che troverò vedrò se fare recensioni singole per ogni libro, oppure se continuerò a fare le mie "mini-recensioni" adottate da dopo che ho partorito. Credo che per un bel po' di tempo non troverete più iniziative particolare, giveaway o blogtour (o qualsiasi altra cosa simile), perché non ho tempo per organizzarla e starci dietro come vorrei.
Quando avrò tempo credo cambierò anche l'home page del blog, più che altro aggiornerò/toglierò qualche widget, vorrei togliere anche il messaggio inerente ai cookies (non quello automatico di blogger), ma non ricordo più come si fa -.-

E niente, mi sto già perdendo in chiacchiere. Facciamola finita qui.
Vi dico solo l'ultima cosa e se mi verrà in mente altro, nessuno mi vieta di fare un altro post chiacchieroso per parlare con voi :)
Non aspettatevi niente di che da me e da questo blog, perché vorrei evitare di deludere qualcuno. Non so quanto riuscirò a tenere attivo il blog, non so come andrà, questa che faccio è una prova mettendoci tutta me stessa e tanta buona volontà.

Sì, mi applaudo da sola perché ho bisogno di questo e di far vedere che sono forte e pronta O.o

Byyyyye Readers ❤