giovedì 8 marzo 2018

LiberaMente Donna

Buongiorno a tutti, il post di oggi è dedicato alle donne (auguri a tutte noi), alle donne lettrici, scrittrici e a personaggi femminili che lasciano il segno.
Ho letto spesso articoli in cui si dice che, nonostante la percentuale di lettrici sia più alta di quella maschile, in realtà i più letti sono autori maschi. Non so se le cose stiano ancora così, so che personalmente non faccio distinzioni, se un libro è bello lo è sia che sia stato scritto da un maschio, da una femmina o da più autori di sesso diverso. Ecco perché non sono qui per fare discorsi pesanti e di femminismo , ma sono qui per consigliarvi libri scritti da donne e personaggi femminili che mi hanno colpito. In qualche modo dobbiamo pur festeggiare la nostra importanza e perché non farlo con libri invece di mimose e cioccolatini? 😊
Cercherò, di essere breve e di coprire il panorama più ampio possibile, così da dare un consiglio ad ogni lettore che ha voglia di approcciarsi ad un genere nuovo o che magari vuole ampliare gli orizzonti del suo genere preferito.


Mi affiderei piuttosto all'istinto di una donna che alla ragione di un uomo  
(Stanley Baldwin)

Edward Hopper
La prima a cui ho pensato nel momento in cui questo post ha iniziato a prendere vita nella mia testa, è stata Maria Silvia Avanzato, scrittrice bolognese, pubblicata da Fazi Editore, che rientra perfettamente nel genere noir, ma non è solo questo. Nei suoi libri troviamo quasi sempre una grande ironia, ma soprattutto donne vere che mostrano la loro forza in modi diversi e interessanti. Sul blog trovate la recensione di Adamante e di In morte di una cicala; potete trovare qualche riga su Goodreads anche per Crune d'aghi per cammelli e Anemone al buio.

Non posso non citare Margaret Atwood scrittrice canadese molto prolifica, pubblicata in Italia dalla casa editrice Ponte alle Grazie. L'ho scoperta solo di recente ed ho letto solo due suoi libri, Il racconto dell'ancella e Per ultimo il cuore, ma la mia intenzione è quella di recuperarli tutti piano piano. Nei libri della Atwood troverete scorci di grande umanità e critica contro la società. Leggere la Atwood è entrare in un mondo parallelo non troppo distante dal nostro, un mondo in grado di aprire gli occhi del lettore e farlo riflettere, un mondo composto da personaggi molto realistici e sempre sinceri  nel bene e nel male. 

Ho recensito da poco un suo libro e non poteva mancare la scrittrice lituana-americana Ruta Sepetys, pubblicata in Italia da Garzanti. Nei suoi libri le protagoniste trovano sempre la forza di farcela, di crescere ed imparare, ma anche di insegnare e lasciare qualcosa agli altri personaggi e a noi scrittori. Con grande sincerità e emozione la Sepetys ci racconta le sue donne e il mondo che le circonda o le imprigiona. Sul blog trovate le recensioni dei suoi tre romanzi pubblicati da noi: Avevano spento anche la luna, Una stanza piena di sogni e Ci proteggerà la neve.

Le donne che hanno cambiato il mondo non hanno mai avuto bisogno di mostrare nulla se non la loro intelligenza  
(Rita Levi Montalcini)

Franz Eybl
Un'altra autrice americana che scrive thriller e lo fa magnificamente, Lisa Gardner pubblicata in Italia da Marcos y Marcos. Ho tre dei suoi cinque libri pubblicata qui da noi e ne sono rimasta sempre entusiasta e colpita. Riesce sempre ad entrare nell'animo umano, nonostante le sue protagoniste siano sempre a caccia di qualche colpevole, lasciano al lettore sempre qualcosa di profondo e importante.
Le mie recensione su Goodreads: A chi vuoi bene, La vicina, Toccata e fuga.

Rimaniamo in america con Diana Gabaldon, famosissima per la sua serie Outlander (da cui è stata tratta una splendida serie tv). In Outlander la protagonista Claire dà il meglio di sé: simpatica, coraggiosa, altruista, con le palle quadrate; insomma, un perfetto ritratto di una donna meravigliosa con i suoi pregi e difetti. Ma non si può limitare Outlander alla sola Claire, perché tutta la serie è splendida, dai personaggi alle ambientazioni alla storia che troviamo tra le pagine.
Potete trovare dei miei brevi pensieri sui primi tre libri della serie: La straniera, L'amuleto d'ambra, Il ritorno.

Anche se ultimamente lo leggo molto meno, mi pare sia giusto consigliare un paio di scrittrici che trattano fantasy e simili, così per staccarsi un po' dalla nostra realtà. Personalmente amo moltissimo Cecilia Randall, scrittrice modenese, pubblicata da Mondadori e Giunti. Di suo ho letto Gens Arcana (uno dei miei libri preferiti) e la duologia Millennio di fuoco, la sua capacità di creare meravigliosi personaggi e ambientazioni mozzafiato è indiscussa. Vorrei poi citare Laini Taylor, scrittrice americana pubblicata qui da noi da Fazi Editore, ho letto La chimera di Praga e La città di sabbia e il modo in cui è riuscita a caratterizzare la sua protagnosta Karou è eccezionale, così come sono eccezionali la fantasia e la passione che si celano dietro le sue storie.

Ciò che Dio non può più fare, una donna, a volte, lo può fare  
(Daniel Pennac)

Jonathan Wolstenholme
Altre autrici che sto scoprendo anch'io ultimamente, ma che mi sento già di consigliarvi sono Angela Carter, Elizabeth Strout e Joyce Carol Oates, britannica la prima e statunitensi le altre due. Di loro ho letto rispettivamente Figlie Sagge, Resta con me e Acqua nera; libri molto diversi che ho amato per lo stile e le storie raccontate e che ovviamente vi consiglio. Queste autrici vorrei riuscire a scoprirle piano piano e con gusto.



Ci sarebbe tanto altro da consigliare e di cui parlare, ma vorrei fermarmi qui per non creare un post noioso e lunghissimo, inoltre spero vi siano piaciute le immagini e le citazioni che ho sparso qua e là nel post. Fatemi sapere cosa ne pensate, se avete letto una di queste scrittrici, oppure in generale cosa ne pensate di loro...ed ovviamente mi aspetto di leggere qualche vostro consiglio a tema nei commenti 😊

Essere donna è così affascinante. È un’avventura che richiede tale coraggio, una sfida che non annoia mai.
Avrai tante cose da intraprendere se nascerai donna. Per incominciare, avrai da batterti per sostenere che se Dio esiste potrebbe anche essere una vecchia coi capelli bianchi o una bella ragazza.
Poi avrai da batterti per spiegare che il peccato non nacque il giorno in cui Eva colse la mela: quel giorno nacque una splendida virtù chiamata disubbidienza.
Infine avrai da batterti per dimostrare che dentro il tuo corpo liscio e rotondo c’è un’intelligenza che chiede d’essere ascoltata.
(Oriana Fallaci)

4 commenti:

  1. Ciao tesoro, scusa l'assenza ma sono giorni un po' complicati questi. Volevo solo dirti che questo post è meraviglioso, tra i consigli che hai dato ci sono un sacco di autrici che voglio leggere e anche i dipinti che hai scelto per illustrarlo sono azzeccatissimi. Baci baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima, mi dispiace per questo tuo periodo no, poi ci sentiamo in privato. Mi fa piacere che il post ti piaccia e di aver citato autrici che già ti ispiravano. Grazie mille!
      Un bacione

      Elimina
  2. Ma che bello, questo post.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Michele, sono felice che ti piaccia. Ma dimmi, hai letto o vorresti leggere una di queste autrici? Magari hai qualcosa da consigliarmi ;)

      Elimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥